cassandrablogger
Raccontami di quella volta in cui hai preso ad invocare gli dei, perché il tuo dio chissà dove s’era nascosto; o di quella volta in cui, per un amore sbagliato, hai considerato sbagliato l’amore. Raccontami di quella volta in cui hai sentito solo tanto ghiaccio dentro, tanto come la banchiglia; oppure raccontami della polvere che conservi sui lividi. Raccontami del deserto nei tuoi occhi privi di lacrime, della vodka, di quei presagi, delle valigie piene d’aria, dell’altare che hai preso a pugni, del bolo che hai avvertito alla faringe.
Però, prima, apri il mio armadio.
Guarda quanti scheletri.
Vuoi davvero diventare uno di loro?

Sara Cassandra /frammenti (via cassandrablogger)

Oddio, Sara, sempre perfetta!

(via nonostantetuttoglimancava)

Sei fantastica, Sara.

(via fuckthedistanceandbehappy)

@